lunedì 3 agosto 2015

il pollo con le mandorle

E' davvero un classico della cucina cinese, famoso quanto il riso alla cantonese.
La mia ricetta è del mio maestro di scrittura cinese, non so quanto seguace della tradizione.A noi cmq, piace moltissimo. Metto due versioni, la ricetta tradizionale come imparata e la versione veloce, all'italiana 

Ingredienti per 2 persone:

mezzo petto di pollo, circa 250 g, tagliato a filettini spessi un dito, qualche cucchiaio di maizena, mezzo porro a rondelline sottili, olio di arachidi o di mais (per la versione tradizionale occorre ancora 1 albume e 1 cucchiaio di salsa di soia)
salsa: salsa di soia 1 cucchiaino, vino di riso 1 cucchiaino, zucchero un cucchiaino, zenzero fresco grattugiato 1 cucchiaino , maizena 1 cucchiaino, succo di 1 arancia bianca o mezza, dipende se ha tanto sugo.
mezza tazza di mandorle sbucciate meglio se  tagliate a filettini 

 metodo veloce: 
tagliare il petto di pollo a filettini e passarlo nella maizena, scuotere l'eccedenza.
Mettere nel wok un pochino di olio e stufare il porro per 3 minuti. Aggiungere il pollo infarinato e cuocere a fuoco medio per 5 minuti.  Versare nel pollo la salsa preparata miscelando tutti gli ingredienti  e lasciar cuocere due minuti. Aggiungere le mandorle, un altro minuto e impiattare


metodo tradizionale: 
Fare una pastella con uovo e maizena e rivestire i bocconcini. Far bollire 2 l di acqua con la salsa di soia e tuffatevi i filettini di pollo, per pochi secondi, scolate e passate in acqua con cubetti di ghiaccio, scolate molto bene. 
 Versate dell'olio di arachidi nel wok, fate stufare il porro tritato e poi unite il pollo precotto. Tre minuti e aggiungete la salsina preparata come nell'altro modo, poi tutto uguale

Nessun commento:

Posta un commento