domenica 30 agosto 2009

Pollo e funghi alla cinese



Ingredienti

150 g di petto di pollo
funghi cinesi o champignon
50 g germogli di bambù
albume d'uovo
2 cucchiaini d amido di mais
1 cucchiaio di salsa di soia , sale
poco brodo di pollo

tagliare il pollo a striscioline  eppoi a tocchetti e avvolgerlo in una pastella fatta coll'albume e l'amido
fate saltare nel wok i fungHi tagliati a fette e i germogli di bambù, bagnate con poco brodo e poi unite il pollo
lasciate sul fuoco una decina di minuti finchè il bordo venga assorbito e si formi una bella glassatura
spruzzate con al salsa di soia, fate insaporire ancora qualche minuto e servite


Ravioli al vapore

Ingredienti:

per la pasta: 300 g di farina, 1 uovo, sale

per il ripieno: 300 g maiale tritato, 1 cucchiaio di salsa di soia, 1 porro tritato, 5 funghi secchi a bagno e tritati, 2 uova sbattute, sale

preparate la pasta amalgamando gli ingredienti e poi lasciatela riposare coperta per 20 minuti
preparate il ripieno mescolando i vari ingredienti
tirate al pasta e tagliatela in cerchi di 10 cm di circonferenza
mettete un cucchiaio di ripieno al centro e cominciate a chiudere arricciando il bordo a pacchetto 
mettete i ravioli in un cestello per al cottura a vapore sopra una pentola con del brodo e fate cuocere per 20 minuti




sabato 29 agosto 2009

I croissant di pasta sfogliata lievitata

per lavorare al meglio la pasta sfogliata lievitata è indispensabile la planetaria
a mano non si riesce ad avere la perfezione della manipolazione e quindi al pasta non viene liscissima e questo conferisce una leggera pesantezza alla preparazione cmq sono buonissime lo stesso
queste si differenziano dai cornetti che faccio di solito perchè sono i veri croissant francesi mentre quelli rapidi (che cmq sono molto lunghi) sono di pasta lievitata quasi sfogliata

INGREDIENTI:
500 g farina
250 g latte intero
50 g zucchero
25 g lievito
12 g di sale
275 g di burro freddo
1 tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte per dorare

 sciogliere il lievito nel latte, mettere farina sale e zucchero nel robot col gancio da impasto e mescolare a bassa velocità aggiungendo il latte col lievito poco alla volta
smettere quando l'impasto si stacca dalle pareti della ciotola: non fatela diventare troppo elastica
coprite al ciotola e fate lievitare a 24° finchè raddoppia circa 1 ora







impastate adesso girando la pasta colla mano senza lavorarla troppo coprite di nuovo e mettete in frigo per almeno 4 ore ma non più di 8





adesso che è lievitata trasferitela sul piano di lavoro infarinato
formate una palla e incidetela a croce profonda 3 cm poi stendete col mattarello i 4 lati per creare delle alette



schiacciate il burro in un rettangolo col mattarello mettetelo al centro della pasta e ripiegateci sopra le alette





primo giro,: infarinate il piano stendete la pasta in un rettangolo di 60 x 30 e ripiegatela in 3 mettete in frigo per 30 m avvolta nella pellicola






secondo giro: date un giro alla pasta di 90° stendetela a rettangolo ripiegatela ancora in3 come prima e mettetela in frigo
terzo giro: stendete al pasta in un rettangolo nella direzione opposta al giro precedente e ripiegate come sopra
nella pellicola e poi in frigo per 30 minuti

adesso stendo la pasta sul piano infarinato in un rettangolo di 65 x 40 cm e 3 mm di spessore
preparo una sagoma di cartoncino triangolare di 9 cm di base e 18 di altezza e la uso per tagliare le brioche sulla pasta



rifilo bene la pasta ai lati per farla precisa e la taglio a metà per il lungo poi taglio i triangolini nella pasta


prendo un triangolo e lo metto davanti a me con la la base verso di me, faccio col coltello un taglietto di 1 cm alla base e tiro delicatamente i 2 angoli alla base e poi il vertice




metto il ripieno e poi comincio ad arrotolare, finito lo metto sulla teglia colle punte piegate all'interno





 faccio gli altri e poi li spennello col tuorlo
metto a lievitare per la terza volta al caldo e umido 30° per 2 ore finchè sono raddoppiati



un po' prima accendo il forno a 170° spennello ancora col tuorlo e cuocio per 15 20 minuti




Gelato alla menta

freschissimo con questo caldo

150 g sciroppo di menta
1 uovo
125 g di zucchero
150 g di latte
150 g di panna

montare l'uovo con lo zucchero e pastorizzarlo col latte bollente sceso a filo
fare raffreddare e unire lo sciroppo e poi la panna montata
mettere in gelatiera e seguire le istruzioni

Pollo alla provenzale

un modo molto gustoso e dietetico di fare il pollo
se non mettete punto il sale e togliete la pelle prima di prepararlo ha solo 200  calorie a porzione, 99 mg colesterolo 8 g di grassi e 119 g di sodio


Ingredienti per 4/6 persone

1 pollo tagliato a pezzi
2 limoni (il succo)
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaino di paprica 1 cipollina tritata 1 spicchio di aglio schiacciato
1 cucchiaio di erbe di Provenza
2 prese di pepe macinato al momento
 mescolate tutti gli ingredienti e fate una marinata mettete i pezzi di pollo a bagno e dimenticateli in frigo per 12 ore



riscaldate il forno a 230° scolate ogni pezzo dalla marinata e mettetelo in un quadrato di carta alluminio con 1 cucchiaio di marinata
 fate il cartoccio e proseguite con gli altri


metteteli nella placca e cuoceteli in forno per 30 minuti poi controllate.. se si stacca bene dall'osso è pronto servite con una bella insalata


domenica 16 agosto 2009

Napoli, un sogno avverato

il tre agosto partii per Napoli per visitare la città e conoscere due grandissime amiche del web
Fiorellino ed Estrelia14
sono stata ospite coccolatissima e sono tornata ingrassata e felice
Napoli è bellissima e mi è entrata nel cuore e le persone napoletane hanno una spontaneità e una spigliatezza che al nord è sconosciuta
ti mettono la casa in mano... sono generosi... allegri... e spensierati anche se hanno problemi... come tutti del resto
per la prima volta presi l'aereo e tutto il nervosismo dei giorni precedenti (stressai snupyna fino all'inverosimile grazie roberta per avermi sopportato ) si rivelò inutile
viaggiai benissimo e il check in non fu poi niente di tragico.....
l'albergo prenotatomi da Fiorellino era semplicemnte fantastico: un 4 stelle in cui fui coccolata e in cui mi trovai benissimo
qui è la tavola della prima colazione.. nel cui buffet c'era davvero di tutto
il mio posto alla tavola dell
durante il mio soggiorno ho avuto modo di assaggiare delle specialità napoletane
la pizza fritta che va mangiata calda calda

pizzza fritta
la pasta colle patate di rita ... una bontà filante dovuta alla provola dentro che dà un saporino tutto speciale
(comprai la pasta apposta per rifarla anche a genova)

pasta e patate da rita
gli scialatielli coi funghi da romina, che però non hanno la foto perchè "tenevo fame", abbiamo mangiato che erano quasi le dieci di sera e avevo uno sbrano.................
tutto il giorno a girare eravamo state dappertutto e feci decine di foto di posti incantevoli

a mezzodì... bè erano quasi le due , mangiammo a rosso pomodoro e io scelsi "o ciurillo" e "o bocconcino"
il primo è un piatto di spaghettoni alla chitarra coi fiori di zucchina che adoro e i muscoli


il secondo sono bocconcini di bufala con pomodorini e pane

da urlo nella loro semplicità

ci sono ancora tantissime cose da dire e vi devo mostrare i regali che mi fece rita abbiate pazienza piano piano aggiorno
intanto ecco le tre grazie nella loro bellezza (foto gentilmente fornita da romina visto che io non ho alcuna foto di noi)

ciurille-mie
al mattino dopo la colazione irrompevo in casa di fiorellino e venivo coccolata da tutta la famiglia
Pino il marito è una vera enciclopedia... mi ruba il mestiere... sa davvero tutto di tutto e nonostante fosse convalescente da una delicata operazione, si offrì di portarci l'ultima sera a fare una passeggiata bellissima per vedere napoli by night
salimmo sul Vomero e Napoli era sotto in nostri occhi... immensa .. da brivido... io abituata alla mia piccola Genova, rimasi annichilita

ufo 1
questa foto è inquietante.. qui eravamo sopra a posillipo quando un razzo rosso o qualcosa del genere apparve in alto e scese verso la terra sparendo completamente è poi riapparendo..
non siamo riuscite a spiegarci cosa potesse essere...
ufo 3
qui ha quasi raggiunto terra prima di sparire definitivamente...
rita volle a tutti costi farmi partire con un ricordo della sua bella città
ecco quello che scelsi
capodimonte rita
è un bellissimo bouquet di capodimonte finisssimo nella sua composizione e dipinto in maniera magistrale

questa collana invece è stata regalata dalle sue figlie

due gioielli di educazione e simpatia.. mi sono affezionata in modo particolare a loro, specialmente a Chiara.
collana di rita
mancano ancora le foto del mio pomeriggio con Romina e altre foto delle mie uscite con rita...
devo scegliere quelle più significative... ne ho fatte un centinaio...

venerdì 14 agosto 2009

Penne gamberi e zucchine

ricetta dell'eclettico Marcello come molte di quelle a base di pasta e pesce pubblicate qui

per 4 persone

200 g di code di gamberi sgusciate
2 zucchine trombette (o quelle che trovate)
1 cipollotto
  pomodori datterini mezza vaschetta
prezzemolo tritato
vino bianco olio evo sale
200 g di penne

in poco olio rosolate la cipolla e poi passate le zucchine a rondelle, fate stufare leggermente coperto in modo che il vapore delle verdure inumidisca la preparazione
aggiungete i pomodorini tagliati a metà e i gamberi ... spruzzate col vino e aggiustate di sale
fate andare in tutto una ventina di minuti, al'ultimo aggiungete una spolverata di prezzemolo tritato
cuocete le penne al dente e fatele saltare nella padella prima di portarle in tavola
pasta gamberi e zucchini finita


giovedì 13 agosto 2009

Orzo marino

è un piatto fresco e particolare con l'orzo al posto del riso

per 4 persone

200 g di orzo perlato
400 g gamberi
350 g seppioline
450 g coda di rospo
350 g di totani o calamari
1 ciuffo di prezzemolo tritato
sale
ci sta bene anche un peperone tagliato a cubetti e rosolato in poco olio

può essere gustato come piatto unico... in tal caso accompagnare con una insalata o con verdure cotte al vapore
lavate ben l'orzo mettetelo in una pentola con molta acqua e sale e fatelo cuocere per circa un'ora
pulite seppie e calamari e fateli cuocere in acqua salata per 10 min. scolateli
nella stessa acqua di cottura lessate la coda di rospo per 15 min e i gamberetti per 5 min
tagliate i corpi dei molluschi a striscioline e lasciate interi i ciuffetti, tagliate a dadini la coda di rospo sgusciate i gamberi e togliete il budellino nero. mettete la mescolanza in una terrina e condite con l'olio e il prezzemolo tritato
se vi piace il peperone unite anche quello passate l'orzo una volta cotto sotto l'acqua fredda per fermare al cottura e unitelo al pesce. aggiustate di olio e di sale mescolate e servite